Costruisci i bei siti Web WordPress utilizzando Divi e Divi Builder

WordPress 5.6: quali sono le nuove modifiche?

Blair2004 Tutorial WordPress Dec 2, 2020

WordPress 5.6 è la prossima importante versione di WordPress che sta per essere rilasciata. Tratteremo oggi le funzionalità e le aggiunte più importanti che verranno aggiunte al nucleo.

Come la versione precedente, WordPress 5.6 include diversi miglioramenti per Gutenberg, al fine di arricchire l'esperienza di modifica per gli utenti di WordPress che non hanno ancora il plugin Gutenberg installato e aggiornato sui loro siti web.

Non tutte le modifiche vengono apportate nell'Editor blocchi. Diverse modifiche sono state aggiunte a WordPress Core, come un nuovo tema WordPress Twenty Twenty-One predefinito, aggiornamenti automatici per le versioni principali, supporto migliore per PHP 8.0, password delle applicazioni per l'autenticazione API REST.

Il tema WordPress predefinito: Twenty Twenty-One

WordPress 5.6 include un nuovissimo tema predefinito. Twenty Twenty-One è un Tema WordPress estremamente accessibile e minimalista con un layout a colonna singola e una barra laterale a piè di pagina.

Il nuovo tema utilizza uno stack di caratteri di sistema e una tavolozza di colori minima basata su colori di sfondo pastello.

Novità di Gutenberg

Vediamo in dettaglio cosa è successo.

Blocchi, modelli e miglioramenti dell'interfaccia utente

Nuove funzionalità di blocco, miglioramenti e correzioni di bug dovrebbero migliorare l'esperienza di modifica complessiva. Inoltre, è stato fatto un ottimo lavoro sull'accessibilità. Ecco una selezione delle funzionalità più interessanti che vedrai aggiunte a Gutenberg e che potresti divertirti ad aggiornare a WordPress 5.6.

Position Controls for Videos

I controlli di posizione aggiunti a Cover Blocks da Gutenberg 8.6 consentono agli utenti di spostare il punto focale e impostare una posizione personalizzata per i video. Questa funzionalità era precedentemente disponibile solo per gli sfondi delle immagini.

Block Pattern Updates

WordPress 5.6 include anche diversi miglioramenti del modello di blocco aggiunti con Gutenberg 8.6.

Il modello di citazione ora include un'immagine in alto e un separatore in basso.

Il nuovo modello di citazione include un'immagine e un separatore.

Un buon miglioramento dell'usabilità per l'inseritore di blocchi è il Elenco a discesa della categoria del modello di blocco, che consente di filtrare i pattern per categoria. Questo è davvero utile quando hai un sacco di modelli tra cui scegliere (# 24954).

Support for Video Subtitles

I blocchi video ora supportano Sottotitoli video.

Gli editori e i creatori di contenuti dovrebbero fornire i sottotitoli video in Formato WebVTT (Web Video Text Tracks Format), che è "un formato per la visualizzazione di tracce di testo temporizzate (come sottotitoli o didascalie) utilizzando l'elemento <track>" (# 25861).

Tieni traccia degli elementi che si collegano ai sottotitoli in diverse lingue

Dopo aver caricato i file .vtt, i visitatori del sito potranno abilitare i sottotitoli nella loro lingua preferita.

Transform Multiple Blocks into a Single Columns Block

Un interessante miglioramento dell'usabilità è la capacità di convertire più blocchi selezionati in un blocco di colonne.

Devi solo selezionare i blocchi che desideri mostrare nelle colonne, quindi fare clic sul pulsante in alto a destra della barra degli strumenti dei blocchi.

Ogni blocco selezionato verrà convertito in una colonna di un blocco di colonne.

Background Patterns In Cover Block

I blocchi di copertura possono ora visualizzare motivi di sfondo.

Per aggiungere un motivo di sfondo, caricare un'immagine del motivo, quindi attivare l'opzione Sfondo ripetuto. Una volta terminato, regola il selettore del punto focale in base alle tue esigenze e prova diverse combinazioni con sfondi fissi.

Image Size Control Added to the Media & Text Block

Con Gutenberg 9.1, un nuovo controllo della dimensione dell'immagine è stato aggiunto alle immagini in Blocco multimediale e di testo. Gli utenti possono ora scegliere tra tutte le dimensioni delle immagini disponibili (# 24795).

Aggiornamenti automatici per le principali versioni

"Aggiornamenti automatici" è una funzionalità principale introdotta in WordPress 3.7 che mira a migliorare la sicurezza del sito e rendere più facile per gli amministratori del sito mantenere aggiornati i propri siti Web WordPress.

Sebbene gli aggiornamenti di base minori automatici siano stati implementati nelle versioni precedenti, con WordPress 5.6 gli amministratori del sito possono ora abilitare manualmente gli aggiornamenti automatici anche per le versioni principali.

Tuttavia, questa attività di manutenzione cruciale potrebbe essere ancora un po 'confusa per gli utenti non esperti.

In breve, WordPress 5.6 ha una nuova interfaccia che consente agli amministratori del sito di abilitare gli aggiornamenti automatici per le principali versioni principali.

L'ambito iniziale degli aggiornamenti automatici di Core è stato spostato a:

  • Per le nuove installazioni, il comportamento predefinito cambierà l'opzione per gli aggiornamenti minori per impostazione predefinita e per gli aggiornamenti principali per impostazione predefinita.
  • Per le installazioni esistenti, il comportamento rimarrà lo stesso di oggi: ha attivato gli aggiornamenti minori per impostazione predefinita, ma un utente deve optare per gli aggiornamenti principali (le costanti e i filtri che sono già in uso da host o agenzie continueranno a precedenza).
  • Fornisci alcuni aggiornamenti al design dell'interfaccia utente.

A partire da WordPress 5.6, puoi abilitare gli aggiornamenti automatici per le principali versioni di base nella schermata Aggiornamenti, dove una nuova interfaccia utente fornisce una casella di controllo che ti consente di abilitare gli aggiornamenti automatici per tutte le nuove versioni di WordPress.

Abilita gli aggiornamenti automatici per tutte le nuove versioni di WordPress.

Dopo aver abilitato gli aggiornamenti automatici principali per le versioni principali, è possibile abilitarne l'attivazione solo per la manutenzione e la sicurezza facendo clic su Passa agli aggiornamenti automatici solo per le versioni di manutenzione e sicurezza.

Passa agli aggiornamenti automatici solo per le versioni di manutenzione e sicurezza

Principali aggiornamenti automatici principali per gli sviluppatori

WordPress controlla se gli aggiornamenti automatici principali principali sono abilitati tramite la costante WP_AUTO_UPDATE_CORE o il filtro allow_major_auto_core_updates e regola la casella di controllo di conseguenza.

Gli utenti di WordPress possono anche disabilitare gli aggiornamenti automatici principali principali impostando la costante WP_AUTO_UPDATE_CORE su false o secondarie come mostrato di seguito:

# Disables all core updates:
define( 'WP_AUTO_UPDATE_CORE', false );

# Enables minor updates:
define( 'WP_AUTO_UPDATE_CORE', 'minor' );

I valori possibili sono: true (per tutti), 'beta', 'rc', 'minor' e false (che significa disabilitare).

Un'altra opzione per disabilitare i principali aggiornamenti automatici del core per impostazione predefinita è l'utilizzo del nuovo filtro allow_major_auto_core_updates:

add_filter( 'allow_major_auto_core_updates', '_return_false' );

Password dell'applicazione per l'autenticazione dell'API REST

Application Passwords è un nuovo sistema per effettuare richieste autenticate a varie API di WordPress.

Le password sono lunghe 24 caratteri e sono composte da caratteri maiuscoli, minuscoli e numerici, che possono essere generati manualmente o tramite l'API REST.

Per generare manualmente una nuova password dell'applicazione, accedere alla schermata del profilo e scorrere la pagina verso il basso.

Scegli un nome per la password dell'applicazione e conferma. WordPress mostrerà la tua nuova password.

Una nuova password dell'applicazione

Le password delle applicazioni vengono visualizzate in blocchi di 4 caratteri, separati da spazi

Tuttavia, le password possono essere utilizzate Con o senza spazi:

Nella schermata Profilo utente è possibile visualizzare, creare e revocare le password delle applicazioni. Le colonne Last Used e Last IP ti consentono di scoprire facilmente le password non più utilizzate che dovrebbero essere revocate.

Al momento, le password delle applicazioni possono essere utilizzate con le richieste autenticate dall'API REST e con il legacy. Tuttavia, riteniamo che presto verrà utilizzato con API aggiuntive in futuro.

Modifiche alla salute del sito in WordPress 5.6

Insieme a tutte le funzionalità menzionate in precedenza, WordPress 5.6 porta anche un Versione migliorata dello strumento Site Health, che ora si comporta in modo diverso in background.

Convalida dei dati di controllo dello stato del sito

Un validatore ora controlla le risposte ai problemi per i test di integrità del sito. Il validatore eliminerà qualsiasi risposta non valida, impedendo allo strumento Site Health di causare errori fatali e interrompere qualsiasi ulteriore controllo.

D'ora in poi, le risposte non valide non influenzeranno l'indicatore di integrità del sito (# 50145).

Controlli asincroni tramite endpoint REST

Lo strumento Site Health è un potente strumento di sicurezza che consente ai proprietari del sito di essere a conoscenza dello stato di salute dei loro siti web.

Questo strumento esegue una serie di test di sicurezza fornendo una panoramica dello stato di salute del tuo sito web.

Questi test rientrano in due categorie: test diretti, in esecuzione al caricamento della pagina e test asincroni, che potrebbero richiedere del tempo per essere completati e verranno eseguiti in seguito tramite chiamate JavaScript.

Con WordPress 5.6, i test asincroni possono essere trovati nello spazio dei nomi / wp-json / wp-site-health / v1.

Grazie al nuovo miglioramento dell'API REST, plugin e temi possono anche utilizzare gli endpoint REST e non sono limitati alle azioni Ajax per i loro test di integrità.

Ogni test asincrono può ora dichiarare l'argomento has_rest, che per impostazione predefinita è false.

Sebbene siano stati implementati test asincroni per prevenire caricamenti lenti e timeout delle pagine, tale preoccupazione non esiste con i test pianificati.

Se un test viene eseguito durante un evento pianificato, il test non utilizzerà l'endpoint dell'API REST ma verrà eseguito direttamente in background.

Migliore supporto per PHP 8

PHP 8.0 introduce tantissime nuove funzionalità e ottimizzazioni che lo rendono una vera pietra miliare nell'evoluzione del linguaggio. La versione più recente di PHP introduce molti aggiornamenti che interrompono la compatibilità con le versioni precedenti e molte funzionalità deprecate sono state ora ufficialmente rimosse. Quindi, il supporto per PHP 8 in WordPress è un compito enorme.

Infatti, anche se i collaboratori di WordPress Core si impegnassero molto per rendere WordPress 5.6 compatibile con PHP 8, alcuni problemi potrebbero non essere scoperti al momento del rilascio. L'obiettivo qui è raggiungere un punto in cui l'intero ecosistema WordPress è compatibile con PHP 8.

Inoltre, un sito Web WordPress utilizza almeno un tema e plug-in. Quindi, se ci si può aspettare il supporto per PHP 8 su WordPress, è difficile credere che plugin e temi aggiungerebbero rapidamente il supporto per PHP 8.

Quindi, a causa dei numerosi problemi ancora irrisolti, si consiglia vivamente di eseguire test di compatibilità su un ambiente di staging o di sviluppo prima di passare a PHP 8 sul tuo sito web live.

Sommario

WordPress 5.6 è una versione importante con tonnellate di funzionalità e modifiche sia per gli utenti che per gli sviluppatori. Siamo entusiasti di vedere come l'evoluzione delle tecnologie web influenzi direttamente l'ecosistema di WordPress. Tieni presente che per il prossimo aggiornamento, si consiglia di eseguire un backup.

Scarica Divi Il miglior tema WordPress

Il tema di WordPress più popolare nel mondo e l'ultimo generatore di pagine di wordpress

Scarica Divi