Costruisci i bei siti Web WordPress utilizzando Divi e Divi Builder

Come creare collegamenti NoFollow in WordPress

Muneeb Tutorial WordPress Jul 27, 2021

Quando un link viene condiviso insieme al contenuto del nostro sito web, i crawler dei motori di ricerca seguono quel link per valutare la direzione del nostro contenuto e, quindi, basare il proprio ranking su quello.

Durante la condivisione di un collegamento dal nostro sito Web, scegliamo di collegare "un collegamento Nofollow" aggiungendo un attributo Nofollow. Questo sarebbe il nostro modo per dire ai crawler e agli utenti di non seguire il collegamento. In questo tutorial, capiremo perché e come creare un collegamento Nofollow in WordPress.

Perché dovresti creare un collegamento Nofollow?

I crawler usano questo trucco per seguire i link sul tuo sito web per capire la direzione del tuo contenuto, di cosa tratta e chi dovrebbe leggerlo. Quando si segue un buon modello, questo trucco può essere utilizzato per un buon posizionamento SEO complessivo del sito web.

Il problema sorge quando condividiamo link che non riguardano i contenuti che produciamo. in particolare, per i collegamenti sponsorizzati e di affiliazione per promuovere le vendite o i collegamenti a fonti dubbie possono comportare la perdita della classifica e anche portare a siti dannosi.

Scarica Divi Il miglior tema WordPress

Il tema di WordPress più popolare nel mondo e l'ultimo generatore di pagine di wordpress

Scarica Divi

In tal caso abbiamo la possibilità di aggiungere attributi Nofollow ai link che condividiamo sul nostro sito web. Questo ci aiuta a mantenere il nostro posizionamento e la nostra posizione sui motori di ricerca. Andiamo avanti e discutiamo alcuni dei modi per aggiungere un collegamento Nofollow.

1. Crea un collegamento NoFollow con l'editor classico di WordPress

Quando si utilizza l'editor classico di WordPress, aggiungere un attributo Nofollow è abbastanza semplice. Semplicemente aggiungendo rel="nofollow" nell'HTML del tuo link, puoi renderlo un link Nofollow. Ecco dove va esattamente l'attributo.

Aggiungi il collegamento che desideri modificare e posiziona l'attributo all'interno del testo esattamente come mostrato nell'immagine sottostante.

Al termine, premi Salva modifiche o Pubblica il post.

2. Crea un collegamento Nofollow con l'editor Gutenberg

Creare un collegamento Nofollow con l'editor Gutenberg è facile come lo era con l'editor classico di WordPress.

Ecco il link seguito dai motori di ricerca:

>a href="https://jonesblogs.com/"/a

Ed ecco il link Nofollow:

>a href="https://jonesblogs.com/" rel="nofollow"/a

Per aggiungere l'attributo Nofollow al tuo link, premi l'icona Altre opzioni sul blocco e seleziona Modifica come HTML .

E ora sarai in grado di aggiungere l'attributo Nofollow, cioè rel="nofollow" al link.

Salva o pubblica il collegamento ogni volta che hai finito.

3. Crea un collegamento Nofollow con il plugin EditorsKit

Proprio come esiste un plug-in per ogni soluzione in WordPress, esiste anche un plug-in per trasformare i normali collegamenti in collegamenti Nofollow. EditorsKit è un toolkit gratuito che offre una gamma di opzioni per la creazione di pagine.

Con EditorsKit hai il controllo sullo stile, la formattazione e il flusso di lavoro dei tuoi blocchi Gutenberg. Ancora più importante, con EditorsKit puoi facilmente abilitare l'attributo Nofollow per qualsiasi link.

Dopo aver installato e attivato EditorsKit sul tuo WordPress, vai al post che desideri modificare. Premere il collegamento che si desidera modificare e quindi selezionare Impostazioni collegamento .

Basta attivare l'interruttore Nofollow per aggiungere l'attributo Nofollow al collegamento.

Questo aggiungerà automaticamente l'attributo Nofollow al link. Assicurati di salvare o pubblicare .

4. Crea un collegamento Nofollow con il plugin Ultimate Nofollow

Se stai utilizzando l'editor classico di WordPress, il plugin Ultimate Nofollow può aiutarti ad aggiungere collegamenti Nofollow ai tuoi contenuti.

Usando questo plugin, puoi aggiungere o rimuovere attributi Nofollow dall'individuo così come più link e offre anche diversi shortcode Nofollow che puoi usare.

Dopo aver installato e attivato il plug-in , premere il collegamento che si desidera modificare e verranno visualizzate le opzioni. Innanzitutto, seleziona modifica e poi vai su Opzioni collegamento .

Seleziona la casella Aggiungi rel="nofollow" al collegamento per aggiungere automaticamente l'attributo Nofollow al tuo collegamento.

Una volta terminate le modifiche, assicurati di salvare o pubblicare il post.

Ecco come creare collegamenti nofollow in WordPress. La creazione di collegamenti nofollow è facile e semplice, mentre il contrario può portare a un ranking SEO appassito e a una direzione dei contenuti non strutturata.

Speriamo che questo tutorial ti abbia aiutato a comprendere l'importanza della creazione di collegamenti Nofollow. Seguici sui nostri Facebook e Twitter per assicurarti di non perdere mai un post.